Ansia

L’ansia è la paura in assenza di in pericolo oggettivo.

Alla luce del fatto che alcuni individui soffrono di ansia pervasiva, cronica e disfunzionale con un esordio non chiaro di queste esperienze soggettive.

La letteratura psicoanalitica identifica diversi tipi di ansia.

  • L’ansia di separazione: paura di perdere un oggetto d’amore.
  • L’ansia di castrazione: paura di subire un danno al proprio corpo.
  • L’ansia morale: paura delle conseguenze della trasgressione ai propri valori
  • L’ansia di annichilimento:paura di essere sopraffattiin maniera catrastofica, invasi e distrutti.
  • L’ansia persecutoria: paura di poter fare del male alle persone care

I pazienti ansiosi possono avere diversi sintomi cognitivi:

  • scarsa concentrazione
  • difficoltà nel mantenere l’attenzione
  • facile distraibilità
  • problemi di memoria
  • “paura della paura” tipica nei soggetti che soffrono di attacchi di panico.

Gli stati somatici comprendono:

  • tensione
  • sudorazione
  • sensazione di farfalle nello stomaco
  • difficoltà respiratorie
  • stimolo ad urinare/defecare

I pattern relazionali comprendono:

  • richiesta di rassicurazioni continue
  • espressione di sentimenti di colpa
  • oscillazione tra tendenza ad avvicinare gli altri a sé e quella di allontanarli